Oggi abbiamo fatto “solo” 140 miglia circa, non molte.
La stanchezza inizia a farsi sentire dopo più di 5000km passati in macchina.
ma soprattutto perché oggi è una giornata importante.
Oggi siamo andati a prendere il messaggio che i ragazzi del “vecchio” master hanno lasciato per noi nel deserto vicino a LonePine, una piccola cittadina di cowboy appena usciti dalla Deat Valley.
Parcheggiamo le macchine vicino alle coordinate GPS della foto del vecchio master, ed iniziamo la ricerca tra le rocce.
Non è per niente facile trovarla.
Dopo un po’ la troviamo con qualche colpo di fortuna.
Scendiamo tutti e ci raccogliamo intorno ad un cerchio di pietre, gli indiano Navajo qualche tempo fa ci hanno insegnato una cosa davvero bella: il messaggio deve essere letto una sola volta e poi subito bruciato.
le parole ti dovranno rimanere nel cuore, e non devono restare nel foglio.
Cosi siamo pronti a leggerla.
Un messaggio scritto, conservato e nascosto per noi ben sei mesi fa.
E quello che leggiamo ci lascia senza fiato.
Un augurio scritto da persone come noi che nemmeno ci conoscono, non sanno nemmeno chi siamo, ma che ci descrivono in un modo pazzesco.
Il loro augurio arriva diretto al cuore come una freccia.
A stento molti di noi trattengono le lacrime.
e qualcuno aveva promesso che se si fosse commosso avrebbe pagato un dollaro…

Scriviamo il nostro messaggio per chi verrà tra altri 6 mesi a cercarlo.
Lo nascondiamo con cura, fotografiamo le coordinate.
La foto la consegneremo il primo giorno di scuola ai prossimi bigrockers.
Oggi però ci gustiamo questo momento, sapendo che non siamo affatto soli:
molti di noi hanno una famiglia alle spalle che li aiuta, altri famiglie un po’ più complicate ma sempre li dietro dove esattamente ci si aspetta che siano nel momento del bisogno.
Sappiamo che siamo stati quelli che hanno appoggiato la mano per dare la forza ad un compagno per fare qualche metro in più, e sappiamo che avremo la mano di qualcuno di loro quando noi ne avremo bisogno.
Abbiamo fatto più di 5000 km nel niente, solo per scoprire che non siamo affatto soli.
Bruciando quella lettera lasciamo nel deserto le ceneri di quel foglio, dentro di noi custodiamo le vostre parole e le porteremo a casa quando torneremo.
Adesso abbiamo ancora cose da vedere, sogni da prendere e cieli immensi da guardare.

Grazie BigRockers di averci regalato il vostro pensiero, ora tocca a noi e cercheremo di essere di esempio per i prossimi che verrano con i nostri risultati,

perché il futuro,
si costruisce davvero un solo pixel alla volta,

esattamente come state facendo voi adesso.