Oggi è veramente caldo, sono più di 40 gradi, e noi per non farci mancare nulla andiamo nel posto più caldo della terra tra le 11 e le 13…
Questo è un posto che però merita tutta la fatica necessaria per raggiungerlo.
Si parcheggia e poi bisogna fare un pezzetto di strada sterrata a piedi per poter ammirare un paesaggio cosi maestoso e smisurato da restare senza fiato per almeno 10 minuti.
Non ci sono grandi commenti da fare su questo posto, non si riesce nemmeno a descrivere bene, per questo cerchiamo di fare tantissime foto, in modo da poter passare anche solo un millesimo della vastità che si respira qui.
Il pomeriggio lo passiamo a fare il bagno, tuffi e, qualche eroe a fare grandi nuotate nel lago proprio vicino alla diga di page.
Partiamo verso sera per arrivare in un paesino chiamato Hurricane, mai un nome fu più adatto, perchè durante il viaggio passiamo proprio in mezzo ad una specie di tempesta di fulmini, tantissima pioggia, qualche fiumiciattolo straripato, polizia in mezzo alla strada per fare deviazioni sul percorso…cose cosi…ma alla fine, dopo l’immancabile MacDonald, siamo arrivati tutti sani e salvi a destinazione.